VISITE GUIDATE DI MEZZA GIORNATA

Visite generiche:

  • Consiglio questo giro ai turisti che visitano per la prima volta Budapest, non vorrebbero immergersi troppo nella storia, ma vorrebbero semplicemente ricevere le prime informazioni necessarie (trasporto pubblico, orari, cambi), capire come orientarsi e avere un primo impatto sulla città. Dura max 3-4 ore e usiamo i mezzi pubblici.

    Itinerario:
    Iniziamo la passeggiata alla piazza Deák, dove vi spiego il funzionamento dei mezzi pubblici, vi faccio vedere le metropolitane. Passando per la piazza Vörösmarty e la via pedonale Váci arriviamo alla piazza Vigadó, da dove partono tutte le minicrociere. Prendiamo il tram panoramico n2 che ci porta al Ponte delle Catene, da dove saliamo in autobus al Montecastello. Al quartiere medievale vedremo la Chiesa di Mattia (possibile visita interna) e il Bastione dei Pescatori. Scendendo dalla collina vi mostro parte del viale Andrássy (opera, ristoranti, pasticcerie) e con la piccola metropolitana millenaria vi riaccompagno al punto di partenza.

  • Consiglio questo itinerario ai turisti che vorrebbero visitare comodamente e velocemente i siti principali della città, perciò questo programma dura massimo 3 ore, usando una macchina/minibus/pullman con autista privato. Il prezzo cambia in base al veicolo a seconda del numero dei partecipanti, perciò chiedete un preventivo personalizzato.

    Itinerario:
    Con il veicolo privato saliamo sul monte Gerardo alla Cittadella per vedere il panorama della città, proseguiamo poi per il Montecastello, dove vedremo parte del quartiere medievale, la Chiesa di Mattia (possibile visita interna), e il Bastione dei Pescatori. Scendendo attraversiamo il Ponte delle Catene, passiamo per il quartiere amministrativo, ci fermiamo davanti al Parlamento. Passiamo poi davanti alla Basilica di Santo Stefano e alla Sinagoga, per percorrere il viale Andrássy che ci porta alla Piazza degli Eroi, intolre faremo un giro per il Parco Municipale adiacente sempre seduti nel veicolo. Infine ritorniamo al centro.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano di Budapest ai turisti che la visitano per la prima volta, e vorrebbero anche immegersi un po’ nella sua storia, a parte di ricevere le prime informazioni necessarie (trasporto pubblico, orari, cambi), capire come orientarsi e avere un primo impatto sulla città, e quindi hanno la volontà di fare il resto da sé. Dura max 3-4 ore e usiamo i mezzi pubblici, ma c’è pure la possibilità di usare un veicolo privato per gli spostamenti.

    Itinerario:
    Iniziamo il giro salendo sul Montecastello dove visiteremo la piazza della Santissima Trinità con la particolarissima Chiesa di Mattia (visita esterna) e il noto Bastione dei Pescatori da dove ci affacceremo per ammirare il panorama della città. Proseguiamo per Pest per la monumentale Piazza degli Eroi dove vi farò conoscere un po’ la nostra storia movimentata con l’aiuto delle statue di personaggi di grande importanza storico-culturale. Passeggeremo poi per il Parco Municipale adiacente che è una vera oasi verde al cuore della città, dove si trovano vari monumenti importanti, come il complesso architettonico del fiabesco Castello di Vajdahunyad, la pista e il palazzo di pattinaggio artificiale, le Terme Széchényi, lo Zoo, il Luna Park e il Circo stabile. Infine tornando al centro visitamo la Basilica di Santo Stefano (visita interna se le funzioni permettono).

Visite dettagliate::

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere più a fondo la parte vecchia della città, immergersi un po’ nella sua storia. Dura max 3-4 ore e usiamo i mezzi pubblici per gli spostamenti, in quanto il quartiere medievale è pedonale.

    Itinerario:
    Iniziamo il nostro programma sul Montecastello dove entreremo per la Porta di Vienna e passeggeremo innanzitutto per il quartiere residenziale del centro storico. Vedremo i resti della chiesa di Maria Maddalena, la statua di Giovanni da Capestrano, le vie medievali lungo le quali convivevano in case colorate una volta ungheresi, italiani, tedeschi ed ebrei, magnifici palazzi signorili e le colline di Buda. Arriviamo così alla famosa Chiesa di Mattia (visita interna se le funzioni permettono), e vedremo il panorama della città dal noto Bastione dei Pescatori. Quí possiamo fermarci per una sosta nell’antica pasticceria Ruszwurm, dove l’ambiente, il caffé e i dolci ci ricaricano d’energia. Proseguiamo poi per i cortili del Palazzo Reale. Scendendo a piedi o con la funicolare prendiamo il tram per finire il giro sotto il monte San Gerardo (dove potete visitare per conto vostro il Bagno termale Gellért, la Cappella scavata nella roccia, e salire in cima per vedere il panorama dalla Cittadella e la Statua della Libertà).

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere più a fondo la parte vecchia della città, immergersi un po’ nella sua storia, vederne di più, e in una maniera più comoda, con veicolo e autistia privato. Dura max 3-4, nonostante l’uso del veicolo si cammina in quanto il quartiere medievale è pedonale.

    Itinerario:
    Il giro turistico inizia sul monte Gerardo da dove si apre il panorama più bello della città. In cima troveremo la Fortezza della Cittadella e la Statua della Libertà. Passiamo poi per il lungodanubio e per la via Fő, lungo la quale si possono vedere vari edifici importanti, tra cui un bagno turco del ’500, la bellissima piazza barocca Batthyányi di fronte al Parlamento con la chiesa barocca di Santa Anna e la chiesa protestante. Saliamo infine al Montecastello dove la visita continua a piedi per il centro storico dove vedremo edifici medievali, barocchi, classicisti, resti di chiese, ex-ministeri, entreremo nella famosa Chiesa di Mattia, vedremo il panorama della città dal noto Bastione dei Pescatori, e gireremo per i cortili del Palazzo Reale.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere più a fondo Buda, e vedere anche un altro suo quartiere bello, il Monte Gerardo e i dintorni. Dura max 3-4 ore e usiamo i mezzi pubblici per gli spostamenti, ma c’è pure la possibilità di usare un veicolo privato per gli spostamenti.

    Il giro turistico inizia sul monte Gerardo da dove si apre il panorama più bello della città. In cima troveremo la Fortezza della Cittadella e la Statua della Libertà. Dopo aver girato la collina scendiamo, e entriamo nella Cappella scavata nella roccia, dell’ordine di San Paolo. Infine entriamo alle Terme Gellért, un esempio bellissimo di stile liberty ungherese.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere più a fondo la parte moderna della città, immergendosi nella sua storia e cultura. Dura max 3-4 ore e usiamo i mezzi pubblici per gli spostamenti, ma c’è pure la possibilità di usare un veicolo privato.

    Itinerario:
    Il giro turistico inizia alla monumentale Piazza degli Eroi dove vi farò conoscere la nostra storia millenaria movimentata con l’aiuto delle statue di personaggi di grande importanza storico-culturale. Passeggeremo poi per il Parco Municipale adiacente che è una vera oasi verde al cuore della città, dove si trovano vari monumenti importanti, come il complesso architettonico del fiabesco Castello di Vajdahunyad, la pista e il palazzo di pattinaggio artificiale, le Terme Széchényi, lo Zoo, il Luna Park e il Circo stabile. Percorreremo un tratto del famoso viale Andrássy, ossia lo Champ-Élysées di Budapest dove si trova il Broadway, il Teatro dell’Opera e i negozi più illustri dell’alta moda. Continueremo per la Basilica di Santo Stefano (visita interna se le funzioni permettono, offerta di 1 €). Proseguiamo poi per il quartiere bancario-amministrativo, la Piazza della Libertà (Banca Nazionale e Borsa Ungherese, monumento alla liberazione), la Piazza dei Martiri con il monumento di Imre Nagy (luogo di commemorazione della Rivoluzione del ’56) per arrivare al Parlamento che vedremo da fuori. Quì finisce il programma.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere la Pest di fine ’800, scoprire i tesori architettonici, storici e culturali nascosti del suo corso elegante, del viale Andrássy che ci porterà fino alla monumentale pza degli Eroi e al Parco Municipale. Questa passeggiata dura max 3 ore.

    La visita guidata inizia al centro, all’incrocio del viale Bajcsy-Zsiliniszky e viale Andrássy. Percorreremo ’i Champ-Élysées di Budapest’ a piedi per poter ammirare i suoi palazzi sontuosi e conoscere la loro storia. Fra l’altro vedremo il Teatro dell’Opera e del Balletto, i negozi più illustri dell’alta moda, alcune delle pasticcerie più belle (volendo possiamo assaggiare qualche dolce tipico attraente), il Broadway, la pza Liszt che è un luogo gastronomico molto di moda del centro. Lasciando alle spalle la Grande Circonvallazione toccheremo la Casa del Terrore, il Teatro delle marionette, l’Accademia delle belle arti, numerosi palazzi nobili-signorili fino ad arrivare alla monumentale Piazza degli Eroi. Quí vi illustrerò la storia millenaria dell’Ungheria, e poi passeggeremo per il Parco Municipale adiacente che è una vera oasi verde al cuore della città, dove si trovano vari monumenti importanti, come il complesso architettonico del fiabesco Castello di Vajdahunyad, la pista e il palazzo di pattinaggio artificiale, le Terme Széchényi, lo Zoo, il Luna Park e il Circo stabile. Ritorneremo in centro con la piccola metropolitana millenaria.

  • Consiglio questa passeggiata ai turisti individuali, o a gruppi piccoli che sono per la prima volta a Budapest, sono disposti a camminare, e vorrebbero conoscere innanzitutto il centro di Pest, le vie pedonali, il quartiere più movimentato della città. Questa passeggiata dura max 3 ore.

    Iniziamo la passeggiata in centro, in Piazza Vörösmarty, percorriamo la via pedonale Váci, qualche viuzza adiacente, un tratto del lungodanubio di Pest e la Piazza del 15. marzo con la chiesa più vecchia di Pest (visita interna se le funzioni permettono). Entriamo al famoso Mercato Coperto (chiuso il sabato pomeriggio e la domenica), e poi proseguiamo lungo la piccola circonvallazione verso la Piazza Calvinista. Da quí facciamo la ’nuova via principale di Pest’, vi indico qualche negozio e ristorante particolare, entriamo al giardino nascosto Károlyi, eccoci all’Astoria e tornando alla piazza Deák diamo un’occhiata anche alla Sinagoga.

  • Consiglio questa passeggiata ai turisti individuali, o a gruppi piccoli che hanno già visitato un po’ Pest, e vorrebbero conoscere questo quartiere meno frequentato dai turisti. Questa passeggiata dura max 3 ore.

    Cosa offre questa visita? Partiamo dalla Basilica di Santo Stefano (se non l’avete ancora visitata, possiamo vederla all’interno), passando per la via Zrinyi, pedonale, che ospita vari bar, locali, ristoranti. Arriviamo alla Piazza Széchenyi, dove vedremo il Palazzo Gresham, un capolavoro del liberty ungherese, e l’Accademia delle Scienze. Proseguiamo per la Piazza della Libertà dove scopriremo edifici importanti, come l’Ex Borsa o la Banca Nazionale, che potremo visitare all’interno (gratis), e potete produrre una moneta con il vostro ritratto! Dietro vedremo l’altra bellezza liberty, la Cassa di Risparmio delle Poste, e cercheremo la lanterna perpetua Batthyány. E per conoscere un po’ lo stile secessione, visitiamo la Casa della Secessione Ungherese (1500 ft), dove vedremo oltre l’edificio particolarissimo, mobili, quadri, porcellane e oggetti vari di questo stile. Da quí giriamo verso la Piazza dei Martiri, e arriviamo al Parlamento. (Per la visita del Parlamento vedete le Info utili).

  • Consiglio questa visita guidata ai turisti che sono interessati della storia, della politica, e del mondo passato dietro la cortina di ferro. Parleremo di storia, ideologie, interessi, politica, dell’uomo stesso visitando alcuni luoghi emblematici di quei circa 40 anni che anche noi ungheresi stiamo ancora cercando di capire e di studiare. Senza conoscere questo periodo, è impossibile interpretare l’Ungheria di oggi.

    Inizieremo questa visita guidata tematica di 3 ore al Museo del Terrore che fu la sede della polizia segreta nazista-comunista, e oggi ci presenta la storia dagli anni ’30 fino al ’91. Dopo vorrei mostrarvi un quartiere dove potete vedere con gli occhi vostri i residui della Rivoluzione anticomunista del ’56 che fra pochi anni spariranno completamente. Proseguiamo poi verso il Parlamento, accanto al quale vedremo la statua del premier Imre Nagy nella Piazza dei Martiri, e l’ultimo monumento comunista nella Piazza della Libertà. Prima di partire vi consiglio di vedere i film seguenti: L’uomo di Budapest (sulla Rivoluzione anticomunista del ’56 e sulla figura di Imre Nagy), The children of glory (sempre sulla Rivoluzione, con sottotitoli in inglese), potete leggerne in italiano, o in altre lingue valgono la pena le poesie di Sándor Márai, il romanzo di György Faludy: My happy days in hell / Les beaux jours de l’enfer.

  • Consiglio questa bellissima escursione a coloro che amano la natura, cercano un’esperienza particolare e sono disposti a camminare nel bosco, anche in salita (non troppa), e magari a sporcarsi un po’ le scarpe.

    Le colline di Buda nascondono tanti gioielli. Gli abitanti della città si rifugiano spesso in mezzo al verde per godersi la natura e il silenzio. Un'escursione semplice e molto bella ci porta al belvedere Sissi sul monte Giovanni che si può raggiungere con un trenino particolare gestito da bambini. In biglietteria, i controllori, tutti, eccetto il macchinista sono bambini. Questo trenino senza finestre (d’inverno certamente ha finestre ed è riscaldato) passa in mezzo alle colline mostrandoci una vista meravigliosa. Scesi dal trenino ci tuffiamo su un sentiero che è percorribile facilmente e che ci porterà al belvedere che è stato dedicato alla Sissi, perché anche a lei piaceva visitare questo luogo da dove si apre un panorama bellissimo della città. Ai piedi del monumento troviamo un baretto e alcuni tavoli di legno dove fare uno spuntino. Una tappa obbligatoria comunque è lo strudelista più avanti. Per scendere si puó prendere la seggovia per tutti coloro che non soffrono di vertigini. È un programma bellissimo per tutti.

Visite fuori città

  • Consiglio questa visita agli amanti dell’imperatrice Sissi e dei palazzi storici. Si tratta di una bella visita storico-culturale, che compreso il viaggio dura circa 3-4 ore. Il palazzo si può raggiungere sia con i mezzi pubblici (1 ora abbondante), non solo con un veicolo privato (mezz’ora).

    Gödöllő è una bella cittadina a circa 30 km da Budapest. La sua principale attrazione è il palazzo barocco del Settecento costruito per il conte Grassalkovich, poi regalato nell'Ottocento alla coppia reale degli Habsburgo come residenza estiva. Presto diventò un rifugio per la regina Sissi e oggi è un luogo di pellegrinaggio per i suoi amanti. La visita guidata in italiano prevede un'esibizione variegata che passa per le sale sia dei tempi dei conti Grassalkovich che dell'epoca di Sissi e Francesco Giuseppe. A parte il palazzo ormai si può visitare anche il teatro barocco, e un bunker della 2. Guerra Mondiale. Finita la visita possiamo scegliere tra i diversi souvenir sulla Regina degli Ungheresi e prendere un caffè, assaggiare un dolce, oppure fare una passeggiata nel parco adiacente. info sul palazzo: www.kiralyikastely.hu

  • Consiglio questo programma piacevole a chi è interessato della tradizione equestre, degli animali e della campagna, e vuole conoscere anche la cultura rurale.

    A 35 km da Budapest, nei pressi di Gödöllő, a Domonyvölgy si trova una bellissima fattoria fondata nel 2001 dai due fratelli ungheresi Lázár, campioni del mondo in tiro a carrozza. In questa tenuta che lega benissimo l’atmosfera di campagna con il turismo di alta qualità potete conoscere questo sport particolare, e l’antica cultura equestre ungherese con le due razze pregiatissime: il lipizzano e il nonius. Oltre a vedere la campagna ungherese in carrozze (dalla primavera all’autunno) nel cortile domestico avrete modo di conoscere le razze autoctone tra cui il maiale mangalica, il bue grigio o il cane pastore ’puli’. Vedremo poi uno spettacolo equestre di alto livello che ci illustrerà la bravura degli antichi magiari che tiravano con l’arco a cavallo, il mestiere dei cavalieri o butteri della grande pianura che montavano a cavallo senza sella, l’intelligenza dell’asinello, la maestosità del bue grigio, e l’eleganza di Sissi nel montare a cavallo. Dopo lo spettacolo consumeremo un pranzo tipico assaggiando la famosa zuppa di gulyás, carni e contorni misti e il dolce tipico della campagna insieme ai vini della casa.

  • Consiglio questa visita guidata a coloro che amano i piccoli borghi, vogliono vedere qualcosa al di fuori da Budapest, e vorrebbero fare un’escursione particolare, non proprio impegnativa. Si trova vicino a Budapest, è raggiungibile sia con un treno suburbano che in barca dal centro della capitale. Tutto sommato, Szentendre è una tappa da non perdere durante il vostro viaggio in Ungheria.

    Szentendre porta il nome di Sant'Andrea, protettore della città che fu fondata da profughi serbi, croati e greci nel Medioevo. È una perla lungo il corso del Danubio con il suo aspetto Mediterraneo che è dovuto all'architettura caratteristica dei suoi fondatori. Il viaggio in barca fino a/da Szentendre è molto bello e tranquillo, da primavera fino ad autunno è un bellissima esperienza.

    A Szentendre troviamo delle chiese greco-ortodosse, cattoliche e protestanti molto belle, vari musei interessanti (di ceramica, pittura, marzapane, quadri micriscopici ecc..) visto che è una città d’arte, numerosi negozi di souvenir e d’artigianto, tanti ristoranti e bar con tipica cucina ungherese e internazionale. Durante le festività (natalizie, di pasqua, feste nazionali ecc.) troverete dei mercatini, artigianato vero, sagre, fiere che creano una bella atmosfera.

Visite guidate di intera giornata

  • Consiglio questa visita guidata in italiano di Budapest ai turisti che la visitano per la prima volta e vorrebbero visitare i monumenti, le piazze, i siti più importanti della città allargando l’itinerario ’Un’occhiata storica’. Dura max 6-8 ore (circa 6-6,5 ore fino a 8 pax, e 7 ore oltre 8 pax, 8 ore sopra 20 pax) e usiamo i mezzi pubblici, ma c’è pure la possibilità di usare un veicolo privato per gli spostamenti.

    Possiamo iniziare la visita sia a Buda che a Pest, in base alla vostra preferenza e agli eventuali programmi/feste in corso nella città. A Buda visitiamo il cosidetto ’montecastello’, dove è ubicato il quartiere medievale, la famosa Chiesa di Mattia (visita interna se le funzioni permettono, 1000 huf/3€), il Bastione dei Pescatori (650 huf/2 €), e passeggeremo per le viuzze medievali e per i cortili del Palazzo Reale (visita esterna). Intorno alle 13 facciamo una sosta presso alcun bar, caffé/pasticceria per riposare e mangiare qualcosa. A Pest visitiamo la Piazza degli Eroi e il Parco Municipale, (passeggiando si vedono: castello di Vajdahunyad, lo Zoo, il Luna Park, le Terme Széchényi, il Circo stabile, il ristorante Gundel, la pista di pattinaggio), poi visiteremo il viale Andrássy che è considerata lo Champs Elyseé di Budapest (con il Broadway e il teatro dell’Opera) e la Basilica di Santo Stefano (visita interna se le funzioni permettono, offerta di 1 €). Da quì andiamo al centro turistico (via pedonale Váci, piazza Vörösmarty, pasticceria Gerbeaud ,o al mercato coperto) dove finiremo il giro.

    Il programma può essere completata con la visita del monte San Gerardo, dove vediamo la fortezza della Cittadella e la Statua della Libertà, e da dove si apre il panorama più bello sulla città (se siamo in macchina o con bus privato), e con il quartiere amministrativo della città dove si trova il Parlamento.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano ai turisti che vorrebbero conoscere più a fondo la parte vecchia della città, immergersi nella sua storia. Dura max 6 ore e usiamo i mezzi pubblici per gli spostamenti. L’itinerario prevede ciò che è descritto in ’Buda storica’ e ’Monte Gerardo e dintorni’.

    Iniziamo il nostro programma sul Montecastello dove entreremo per la Porta di Vienna e passeggeremo innanzitutto per il quartiere residenziale del centro storico. Vedremo i resti della chiesa di Maria Maddalena, la statua di Giovanni da Capestrano, le vie medievali lungo le quali convivevano in case colorate una volta ungheresi, italiani, tedeschi ed ebrei, magnifici palazzi signorili e le colline di Buda. Arriviamo così alla famosa Chiesa di Mattia (visita interna se le funzioni permettono), e vedremo il panorama della città dal noto Bastione dei Pescatori. Quí possiamo fermarci per una sosta nell’antica pasticceria Ruszwurm, dove l’ambiente, il caffé e i dolci ci ricaricano d’energia. Proseguiamo poi per i cortili del Palazzo Reale. Scendendo a piedi o con la funicolare prendiamo il tram per continuare la visita intorno al monte San Gerardo. All’ora di pranzo possiamo fare un salto al mercato coperto di fronte, o ci fermiamo in un bar prima di salire in cima al monte. Saliamo quindi (con i mezzi pubblici) in cima alla collina per vedere il panorama dalla Cittadella e la Statua della Libertà. Scendendo ai piedi della collina entriamo al Bagno termale Gellért che è un esempio bellissimo dello style liberty ungherese, e visitiamo la Cappella scavata nella roccia dell’ordine di San Paolo.

  • Consiglio questa visita guidata in italiano di Budapest ai turisti che vorrebbero dedicare un giorno intero alla città moderna di Pest, ai monumenti, piazze, siti che secondo me sono i più importanti. Possiamo usare il trasporto pubblico, ma c’è pure la possibilità di usare un veicolo privato per gli spostamenti. Se avete delle idee diverse, allora disegnate il vostro itinerario personalizzato scegliendo due programmi di mezza giornata.

    Il giro turistico inizia al centro turistico, in piazza Deák, dove vi spiego il funzionamento dei mezzi pubblici, vi faccio vedere le metropolitane. Passando per la piazza Vörösmarty e la via pedonale Váci arriviamo alla piazza Vigadó, da dove partono tutte le minicrociere. Prendiamo poi la metropolinata millenaria per raggiungere la monumentale Piazza degli Eroi dove vi farò un riassunto della nostra storia movimentata con l’aiuto delle statue di personaggi di grande importanza storico-culturale. Passeggeremo poi per il Parco Municipale adiacente che è una vera oasi verde al cuore della città, dove si trovano vari monumenti importanti, come il complesso architettonico del fiabesco Castello di Vajdahunyad, la pista e il palazzo di pattinaggio, le Terme Széchényi, lo Zoo, il Luna Park e il Circo stabile. Tornando verso il centro percorriamo il viale Andrássy che è considerata lo Champs Elyseé di Budapest (con il Broadway e il teatro dell’Opera) fino ad arrivare alla Basilica di Santo Stefano (visita interna se le funzioni permettono, offerta di 1 €). Se volete possiamo salire alla sua cupola da dove si apre un panorama meraviglioso sui tetti di Pest e sulla colline di Buda. Intorno alle 13 facciamo una sosta presso alcun bar, caffé/pasticceria per riposare e mangiare qualcosa. Proseguiamo poi per il quartiere bancario-amministrativo, per la piazza della Libertà (Banca Nazionale e Borsa Ungherese, monumento alla liberazione), piazza dei Martiri (luogo di commemorazione della Rivoluzione del ’56), per arrivare al Parlamento. Possiamo fermarci quì se avete prenotate i biglietti per visitarlo per le 15.30, oppure torniamo con il tram panoramico al centro turistico, punto di partenza del nostro giro.

    È possibile inserire la visita del Museo del terrore che essendo stata la sede della polizia segreta comunista illustra in una maniera molto interessante la storia ungherese del XX. secolo. In questo caso modifichiamo l’itinerario eliminando il centro turistico e il quartiere amministrativo con il parlamento.

Escursioni in Ungheria

  • Consiglio quest’escursione dalla primavera all’autunno, quando il tempo è bello, a tutti coloro, famiglie, gruppi di amici, comitive di ogni età che vorrebbero fare un’escursione in Ungheria, in una della sue zone più belle, che chiamiamo Ansa del Danubio. Si tratta di un’escursione complessa, durante la quale passeremo tra la Chiesa e il Medievo in mezzo alla natura, per bellissimi paesaggi, tra i monti e lungo il Danubio. Sarà una giornata spensierata, tra cultura e divertimento. L’escursione è fattibile solo con veicolo noleggiato.

    L’Ansa la possiamo visitare solo in macchina o con bus privato. Andiamo a visitare la sede vescovile di Esztergom dove visitiamo la basilica piu grande d’Ungheria e la tomba del cardinale primate Mindszenty (martire del comunismo). Accanto alla cattedrale ci affacciamo dal belvedere da dove si vede la Slovacchia, il Danubio e l’Ansa. Poi andiamo a visitare la Fortezza medievale di Visegrád da dove si apre il panorama piu bello sull’Ansa. Qui ci possiamo fermare per pranzo in uno dei ristoranti amichevoli, e mangiare un menu tipico della zona, che e a base di selvaggina, molto buona. Possiamo arricchire il programma di Visegrád partecipando a un torneo medievale nella Torre di Salomone per poi pranzare o cenare al ristrante rinascimentale adiacente. L’ultima tappa dell’escursione e la bella cittadina mediterranea d’arte di Szentendre. Li vediamo chiese ortodosse, musei particolari, un’atmosfera bellissima, ma sopratutto tanti negozi e bancarelle per comprare dei souvenir. Da qui e possibile ritornare a Budapest in battello che e una bella esperienza.

  • Consiglio quest’escursione dalla primavera all’autunno, quando il tempo è bello, a tutti coloro, famiglie, gruppi di amici, comitive di ogni età che vorrebbero passare una giornata spensierata, di divertimento, tra storia e natura. Possiamo raggiungerla con veicoli noleggiato, con aliscafo oppure in treno+traghetto.

    Visegrád è una tappa che merita all'Ansa del Danubio. È situata lungo il Danubio, ed è uno dei luoghi di villeggiatura più amati dagli ungheresi stessi. Sul lungodanubio troviamo numerosi ristoranti, un parco giochi medievale per i più piccoli, le rovine del palazzo reale angioino. In cima alla collina emergono i resti della fortezza medievale che offre una mostra interessante della sua storia e del mondo medievale. Dall’alto possiamo goderci il panorama più bello dell’Ansa.

    Sotto la fortezza troviamo la Torre di Salomone, presso la quale l’ordine cavalleresco medievale di San Giorgio organizza dei tornei medievali molto divertenti sia per i grandi che per i piccoli, un’esperienza da non perdere: http://www.renvisegrad.hu/program.php?id=1&l=hu

    Altre attrazioni che garantiscono un’esperienza indimenticabile sono la pista di bob estiva/invernale, la possibilità di pesca di trota (che poi possiamo cuocere sul fuoco insieme) in un lago al bosco, mangiare in un ristorante medievale con la corona in testa, vestiti da re, oppure in una trattoria rustica in mezzo al verde.

  • Consiglio quest’escursione in Ungheria sopratutto dalla primavera all’autunno (anche se è possibile visitare la fattoria e vedere lo spettacolo anche d’inverno se non vi dispiace il freddo, anzi se c’è neve si può fare anche il giro in slitta tirata da cavalli) a tutti coloro, famiglie, gruppi di amici, comitive di ogni età che cercano una bella escursione in campagna senza dover viaggiare lontano da Budapest. Questo programma dura circa 6 ore ed è fattibile solo con veicolo noleggiato.

    Questo programma piacevole combina la visita del Palazzo barocco di Gödöllő, pure residenza estiva di Sissi con la visita di una bellissima fattoria nella vicina Domonyvölgy. Dopo aver visitato il palazzo di Sissi ci dirigiamo verso la fattoria dei fratelli Lázár. Nella tenuta di proprietà dei due fratelli ungheresi campioni del mondo in tiro a carrozza potete conoscere questo sport particolare, la cultura equestre ungherese, le due razze pregiatissime: il lipizzano e il nonius, inoltre avrete modo di vedere la campagna ungherese, le razze autoctone tra cui il maiale mangalica, il bue grigio o il cane pastore ’puli’. Vedremo uno spettacolo equestre di alto livello che ci illustrerà la bravura degli antichi magiari che tiravano con l’arco a cavallo, il mestiere dei cavalieri o butteri della grande pianura che montavano a cavallo senza sella, l’intelligenza dell’asinello, la maestosità del bue grigio, e l’eleganza di Sissi nel montare a cavallo. Dopo lo spettacolo consumeremo un pranzo tipico assaggiando la famosa zuppa di gulyás, carni e contorni misti e il dolce tipico della campagna insieme ai vini della casa.

  • Consiglio quest’escursione dalla primavera all’autunno, quando il tempo è bello, a tutti coloro, famiglie, gruppi di amici, comitive di ogni età che vorrebbero visitare fare un’escursione in Ungheria, in una della sue zone più belle, al lago Balaton. È necessario noleggiare un veicolo.

    Quest’escursione dura tutto il giorno, minimo 8 ore, in cui visiteremo alcune delle bellissime località nei dintorni del lago Balaton. Il lago è enorme, lungo 77 km, quindi noi ne visiteremo solo un tratto, quello ritenuto più bello alla sponda nord. Considerando che la gamma delle località da visitare è ancora ampissima, potete sceglierne voi per personalizzare l’escursione. Possiamo visitare la magnifica penisola di Tihany, un gioiello architettonico-paesaggistico, dove a parte di vedere l’artigianato locale, visitiamo l’abbazia medievale e ci godiamo il panorama. Possiamo poi fare una passeggiata sulla riva del lago a Balatonfüred, dove d’estate si organizza una fiera di artigianato locale all’ombra degli alberi secolari. Se volete possiamo fare un’escursione in battello, e possiamo fare un’escursione anche in barca a vela. Nelle vicinanze troviamo la manufattura di porcellana più grande al mondo, a Herend, dove potete vedere come si lavora la procellana. Se vi piace visitare le città d’arte, ci dirigiamo verso Veszprém, città delle regine ungheresi che vanta di un bel centro storico con edifici e chiese medievali.

  • Consiglio quest’escursione in Ungheria a coloro che amano la cultura termale e vorrebbero immergersi nel bellissimo lago termale di Hévíz. Scegliete quest’escurisione se voelte conoscere la località termale ungherese più particolare e per questo siete disposti a viaggiare anche un po’ più a lungo, in quanto si trova a circa 2,5 ore di macchina.

    Partiamo la mattina presto (verso le 7-7.30), per non arrivare a Hévíz tardi, nel minibus potrete dormire ancora. L’arrivo al lago di acqua termale è previsto per le 10, così avrete a disposizione 3 ore per rilassarvi e magari fare anche un massaggio. Dopo le terme possiamo andare a pranzo in un ristorante tipico, e il pomeriggio prima di ripartire per Budapest visitamo il bellissimo Palazzo degli Eszterházy a Keszthely. Arriviamo a Budapest verso le 20.00.

  • Consiglio quest’escursione a coloro che passano qualche giorno in più in Ungheria, oppure non è la prima volta che la visitano e quindi vorrebbero conoscerla più a fondo, visitando la famosa provincia di Eger.

    Eger è una città storica, famosa per la sua famosa resistenza all’immenso esercito ottomano, resa famosa dal romanzo romantico intitolato le ’Le stelle di Eger’ per cui è proprio vicina al nostro cuore. È pure conosciuta per i suoi vini, sopratutto per il cosidetto ’sangue di toro’, un vino rosso assemblato, ma questa regione vinicola offre oramai ben più. Inizieremo l’escursione nel bel centro storico di Eger, dove visiteremo fra l’altro il suo castello relativamente integro e il maestoso Duomo. Passando poi tra i colli verdi coperti da vigneti andremo al villaggio vicino di Noszvaj, dove consumeremo un ottimo pranzo in una bella trattoria, ex-granaio del ’700. I piatti elaborati con una certa raffinatezza, di solo ingredienti di prima qualità, sono tutti abbinati con i vini dei proprietari, che sono dei produttori rinomati a livello nazionale. Se siete interessati possiamo visitare la loro bella cantina di vino, assistere a una degustazione, oppure proseguiamo l’escursione tra i monti Bükk fino a Recsk. Accanto al piccolo villaggio di Recsk, in mezzo al bosco troviamo il parco di commemorazione del campo segreto di lavoro forzato comunista che non è una visita certo allegra ma molto interessante e particolare. Dopodiche torniamo a Budapest.

>