VISITE E PROGRAMMI LIBERI

  • È possibile partecipare a visite guidate in italiano all’interno del Parlamento, con guida locale. Consiglio questa visita a coloro che sono interessati della storia, della politica e dell’architettura. Il Parlamento ungherese è in funzione, inoltre è enorme, perciò non fanno visitare l’intero edificio (immenso, 17.745 m2!), ma solo le parti più belle e importanti: la scalinata d’onore, la sala della cupola dove si custodiscono i gioielli d’incoronazione dei rei ungheresi, la sala d’attesa e una sala di assemblea. È possibile fotografare, ma ci sono delle misure di sicurezza molto serie (non dimenticate che il parlamento funziona, intorno a voi gireranno dei deputati) da rispettare. Andate al bagno prima di entrare, perché dentro non c’è la possibilità. La visita dura circa 50 minuti, conviene arrivare un quarto d’ora prima della partenza. I ritardatari non potranno entrare.

  • 1. Duna Bella/Legenda:

    • auricolari in italiano
    • due bevande incluse.
    • wifi
    • giro di 1 ora

    Partenza: dall'attracco n7 a Vigadó tér, tra ponte delle catene e Elisabetta
    Per gli orari vedete:
    http://legenda.hu/en/timetable
    per i prezzi vedete:
    http://legenda.hu/en/prices
    4500 ft/16 € di giorno, 5500ft/18 € di sera

    2. Duna Corso/Mahart:

    • auricolari in italiano
    • giro di 1 ora

    Fino al 29 marzo:
    17.00, il sabato anche alle 15.00
    Prezzi: 1500 ft/5,5€, 750/2,5€
    Biglietteria e partenza: porto internazionale attracco n3, Belgrád rakpart (tra ponte Elisabetta e Libertà)
    29 marzo-27 ottobre
    10:00, 11:00, 12:00, 13:00, 14:00, 15:00, 16:00, 17:00, 18:00, 19:00, 20:00 és 21:00 22.00: 01.07-01.09
    Prezzi: 2990 ft/10,5 €, studenti: 2490ft/ 9 €, 2-14 anni: 1490 ft/5,5€

    Biglietteria: Vigadó tér, chiosco giallo sul lungofiume tra ponte delle catene e Elisabetta, partenza attracco n5
    http://www.mahartpassnave.hu/

    Per informazioni sui battelli/aliscafi per Vienna, Esztergom, Szentendre:
    Lo stesso sito
    Per e da Sant Andrea:
    30 marzo-27 aprile: sabato, 31 marzo, 1 aprile:
    30 aprile-29 settembre:
    Ogni giorno eccetto lunedí, 20 maggio, 19 agosto
    Partenze:
    Da Budapest: 10.00 (arrivo alle 11.30)
    Da Sant Andrea: 17.00 (arrivo alle 18.00)
    http://www.mahartpassnave.hu/

    3. BKV:

    • trasporto pubblico
    • varie fermate
    • economico
    • non tanto puntuale
    • no spiegazioni ovviamente

    Per gli orari e fermate scaricare la D-11:
    http://bkv.hu/en/boat
    biglietti: al battello, 400 ft/1,3€

  • L'Ungheria è una terra ricchissima di acque termali. Ciò fu scoperto già dagli antichi Romani che costruirono le prime terme i cui resti sono ancora visibili a Óbuda. I Turchi a partire dal '500 ripresero questa tradizione e costruirono numerosi bagni all'interno delle mura di Buda. Questi bagni turchi antichi sono ancora in uso seguendo secondo i loro costumi, cioè uomini e donne hanno accesso alternato durante la settimana, e solo alcuni giorni della settimana sono coeducati, perciò informatevi in anticipo. A partire dal '800 sono state costruite dei bagni termali grandissimi per tutta la città. Questi sono dei centri benessere con acqua termale di in medio 36 gradi dove si possono seguire delle cure specifiche, con massaggi, fisioterapisti, piscina, sauna ecc. Le terme pù belle e conosciute sono quelle Széchényi al Parco Municipale e Gellért sotto il monte San Gerardo. Una mezza giornata di relax in qualsiasi stagione é consigliabile per tutti. Pagando il biglietto d’entrata (intorno a 16 €) potete stare dentro quanto volete, usare tutte le piscine, interne e esterne, sauna, bagno al vapore ecc, ma dovete portare tutto voi: costume, asciugamano, ciabatte, cuffia. Potete lasciare tutto custodito in armadi o cabine.

  • L’isola Margherita è un bellissimo parco che consiglio di visitare quando il tempo è bello, dalla primavera all’autunno. D’inverno al limite se c’è neve perché può avere un bel fascino. Potete raggiungerla con i tram 4/6 che vi lascia in mezzo al ponte Margherita, e siete già all’isola. La cosa migliore è noleggiare una biciletta da 2/4 posti (’Bringóhintó’) e scoprire l’isola su 4 ruote! A chi non piace né camminare, né pedalare ma vuole visitare tutta l’isola una soluzione è il trenino aperto che funziona sempre quando fa bel tempo. Cercatelo vicino alla rotonda all’entrata di ponte Margherita. Per gruppi è possibile prenotarlo in anticipo.

    Cosa visitare? Se avete bambini vi farà piacere trovare subito all’entrata a sinistra un bel parco giochi, e più avanti sulla destra il piccolo parco zoologico gratuito dove i piccini possono anche montare a cavallo. Avete fame? Troverete venditori ambulanti di gelato, chioschi dove vendono hamburger, hot-dog, kebab, salsiccia, carne alla griglia. Volete pranzare con calma? Trovate anche dei ristoranti, come Holdudvar, che la sera si trasforma in discoteca, ed è un luogo d’incontro molto di moda! Per il resto: le rovine del convento di Santa Margherita e della chiesa dei francescani, la cappella di San Michele, il giardino giapponese, le aiuole meravigliose, la Piscina Nazionale dello Sport, l’Aquapark Palatinus, la fontana della musica, alberi secolari ecc..

  • Consiglio di visitarla a chi è interessato di architettura, di fede e di storia. La trovate al piede del monte Gerardo in pza Gellért, sotto la croce sulla roccia.

    La Cappella nella Roccia appartiene all’ordine dei Paolini, l’unico ordine religioso fondato da ungheresi. La cappella è stata creata in base a quella di Lourdes, ed è uno dei luoghi di culto più particolari, belli, toccanti di tutta Budapest. È possibile visitarla da soli 20 anni, perché tra il 1960 e 1991 è stato chiuso da un muro di cemento armato. Con il biglietto (500 ft) vi danno anche audioguide in italiano per visitarla. Evitate gli orari della Santa Messa: lavorativi: 8.30, 17, 20, domenica: 8.30, 11, 17, 20.
    http://www.sziklatemplom.hu/

  • Budapest è ricchissima di musei, per cui non posso farvi un elenco completo. Considerate che sono aperti da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 generalmente. Generalmente le informazioni sono scritte in inglese, o in tedesco, e anche le audioguide sono in queste due lingue. Tra i musei più frequentati vi consiglio il Museo delle Belle arti che ha delle collezioni importantissime d’arte e di reperti stranieri; la Galleria Nazionale se volete conoscere l’arte ungherese; il Museo del Terrore se volete conoscere la storia del XX secolo, e sopratutto la dittatura comunista; il Museo dei Trasporti e dell’Agricoltura con bambini; e il Museo di Arti Applicate che è situato in un bellissimo palazzo liberty.

  • Tutte e tre le attrazioni si trovano al Parco Municipale che potete raggiungere con la prima linea della metropolinata scendendo a Széchenyi-fürdő.
    Lo zoo è aperto dalle 9-16.00, i biglietti costano 2400 Ft/adulto, 1700Ft/bambini, studenti, 6900 Ft/famiglia. Per info: http://www.zoobudapest.com/english
    Il Gran Circo di Budapest è stabile, fisso, perciò ci sono spettacoli quasi ogni giorno, spesso più volte al giorno. Il loro sito è solo in ungherese purtroppo, ma per vedere come è potete cliccarci: http://www.fnc.hu/. Per prenotare i biglietti posso aiutarvi io, l’albergo o andate in persona a comprarli.
    Il Luna Park apre il 15 marzo ed è l’ultimo anno che lo troveremo al parco, perché si trasferirà altrove. I biglietti sono tra i 12-16€/pax, per informazioni in inglese: http://www.vidampark.hu/

  • Consiglio questo parco alle famiglie con figli di ogni età, in quanto ci sono percorsi adatti a ogni età, dai più piccoli fino agli adulti.

    Il parco avventure è situato in mezzo al bosco su una collina di Buda. Potete raggiungerlo in taxi, oppure dalla fermata Széll K. tér del metro 2 con il bus 21 o 21/A, o con il trenino dei bambini.
    http://kalandpalya.com/lang/en/

  • È un modo alternativo per visitare la città. Il pullman percorre il classico giro turistico per i monumenti e quartieri più importanti di Pest, dopodiche si getta nell’acqua e naviga sul Danubio. Per gruppi conviene prenotare in anticipo, intoltre è possibile prenotarlo per un giro privato. Il giro dura circa 2 ore, e ci sono spiegazioni turistiche dal vivo in inglese e tedesco. Per informazioni vedete il sito o scrivete a me.
    www.riverride.com

  • Se volete girare la città per conto vostro, vi consiglio di usare i mezzi pubblici, ci sono alcune linee di tram che prendendo potete vedere i viali e panorami più belli della città. Così sono il tram 19 e 41 a Buda che partono dalla piazza Batthyány e che percorrono il lungodanubio di Buda offrendovi una bella vista sulla riva di Pest. Il contrario e la linea 2 del tram che parte dalla piazza Jászai Mari al ponte Margherita e percorre il lungodanubio di Pest mostrandovi le bellezze di Buda. Poi per vedere l’architettura eclettica del ’körút’ ossia grande circonvallazione prendete i tram moderni 4 o 6. E per vedere un tratto della piccola, il tram 47 o 49.
    www.bkv.hu

  • La ’ciarda’ è un’osteria di campagna tipica, dove si mangia la tipica cucina ungherese in un ambiente rustico, in forma di porzioni grandi per prezzi modici. Le vere ’ciarda’ si trovano ovviamente in campagna, lontano dalla capitale, ma ci sono alcune anche a Budapest dove si può provare quest’atmosfera popolare, mangiare bene ascoltando musica ungherese e zingara, e allo stesso tempo, vedere e partecipare a uno spettacolo folkloristico di giovani ballerini bravissimi.
    http://www.szekercsarda.hu/

  • Consiglio di vedere questo spettacolo folkloristico a chi piace davvero il folklore, lo capisce e apprezza, perché non si tratta di uno ’spettacolino’ leggero, ma di una vera produzione artistica, folkloristica con ballerini professionali che si esibiscono in un bellissimo teatro di Buda, al Ridotto.
    http://www.hungariakoncert.hu

  • Ogni lunedì e venerdì potete assistere a concerti d’organo nella Basilica di Santo Stefano. I concerti di lunedì costano 12€, quelli di venerdì 28/24/18 €, e i biglietti si possono comprare alla basilica domenica/lunedì, ossia giovedì e venerdalla basilica domenica/lunedì, ossia giovedì e venerdì, oppure on-line: www.cultur-comfort.hu, www.interticket.hu, www.budapest-card.com, oppure in via Paulay Ede 46. Il sito è in ungherese solo ma potete vedere il programma sotto la voce ’Programok’ :
    ttp://www.organconcert.hu/hun/jegyek.html

  • Per gli amanti dell’opera lirica e del balletto sara sicuramente un’esperienza bellissima vedere uno spettacolo nel nostro teatro pomposo. Cercate di prenotare presto per trovare dei biglietti buoni, che vanno da 2 a 60 euro. Su internet normalmente finiscono subito, ma provero ad aiutarvi senz’altro. E dopo il teatro potete andare a cena nella bellissima zona del viale Andrássy per incoronare la serata.
    http://www.opera.hu/

  • Budapest vanta una vita notturna molto attiva durante tutto l’anno, offrendo divertimento a tutti. La gente esce da giovedì a sabato per ballare, le altre sere sono più tranquille, trovate magari qualche bar, ristorante, concerto con un po’ di gente, ma non aspettate né feste sfrenate né tanto movimento. Da noi i locali iniziano a riempirsi dalle 23, venerdì e sabato se arrivate dopo mezzanotte dovete fare la fila. Generalmente non esiste il dress-code, ma scegliete il vestito in base al locale.

    I club più alla moda sono:

    Minyon: in via Király 8, vicino a pza Deák, locale un po’ fighetto, ma tranquillo, non da ragazzini, con musica mista, con la possibilità di cenare fino alle 23.00. C’è sempre la fila per entrare con buttafuori antipatici, quindi tranquilli!

    Ötkert: vicino alla Basilica, Zrinyi u. 4, locale un po’ alternativo, ma con bella gente, situato nel cortile di un palazzo al centro. D’estate il tetto non è coperto.

    Creol: accanto a Ötkert: bar un po’ fighetto

    Trafiq: vicino alla Basilica, via Hercegprímás 18, molto fighetto, elegante, recentemente aperto, perciò sempre pienissimo.

    Moulin Rouge: un locale particolare, ristorante e discoteca con musica mista che varia in base al giorno, anche per più grandi.

    Locali estivi:

    Holdudvar: Il locale più di moda d’estate sull’isola Margherita, con bella gente, all’aperto. Ristorante durante il giorno, organizzano eventi culturali pure, ed è bello riposare o giocare a ping-pong il pomeriggio.

    Isola Hajógyári: è un’isola situata in periferia, raggiungibile in taxi, con 6 locali, con generi di musica diversi. Non tutti i locali sono aperti d’inverno, d’estate è molto frequentata però con i suoi locali all’aperto.

    Romkert: locale all’aperto solo d’estate ai piedi del ponte Elisabetta a Buda, molto di moda tra la bella gente, conosciuta.

    Locali alternativi

    Pub in rovina: sopratutto nel quartiere ebraico, il più famoso è Szimplakert, in via Kazinczy. Se ne avete visto uno li avete visti tutti, comunque sulla stessa strada ne trovate tanti altri, come ’400 ecc.

    Aquarium: proprio al cuore della città accanto a pza Deák, con concerti, musica, eventi culturali, d’estate pieno dentro e fuori.

    Park: dopo l’ultimo ponte Rákóczi a Pest, un locale aperto dal 25 aprile, all’aperto che organizza tanti concerti.

    Zöld Pardon: al piede dell’ultimo ponte Rákóczi a Pest, con concerti rock e ragazzini.